Lutto nel calcio: arresto cardiaco per Jairzinho Pieter, portiere della nazionale di Curaçao

Lutto nel calcio per la morte di Jairzinho Pieter, portiere trentunenne della Nazionale di Curaçao, mancato a causa di una crisi cardiaca. I déjà vu sono d’obbligo e anche numerosi: non solo il ricordo di Davide Astori, ma anche di Morosini, Jarque, Puerta e Feher, per ricordarne solo alcuni.

Ma è proprio il caso del capitano della Fiorentina a ricalcare più da vicino il caso dell’estremo difensore caraibico. Jairzinho Pieter è stato infatti trovato senza vita nella stanza d’albergo di Port-au-Prince, ad Haiti, in cui si trovava in attesa del match per la Nations League della CONCACAF tra la propria Nazionale e quella haitiana in programma per oggi. Secondo le spiegazioni fornite dal ministro dello sport di Haiti, dopo un leggero malore durante la notte tra domenica e lunedì, il calciatore era stato soccorso dallo staff medico e si era normalmente addormentato. La mattina dopo la tragica scoperta. Tra lo sgomento generale e gli omaggi dei compagni di squadra sui social, il match non è stato però rinviato e si svolgerà regolarmente.

L’OMAGGIO — Il portiere, classe 1987, in forza al RKSV Centro Dominguito, vantava 11 presenze con la propria Nazionale, dove difendeva la porta con il compagno di pali Eloy Room che gli ha dedicato un commosso saluto sui social. Oggi, tutti i compagni scenderanno in campo per omaggiarlo e per ricordare l’ennesima giovane vita tradita da un cuore che batte per il calcio.

FONTE: https://www.gazzetta.it/Calcio/Campionati-Esteri/10-09-2019/lutto-mondo-calcio-arresto-cardiaco-jairzinho-pieter-portiere-nazionale-curacao-3402370426912.shtml

Lascia un commento