Dybala: ‘Ogni volta che parlare della Juve abbiate più rispetto’

Paulo Dybala al Corriere di Torino: “Non è stata un’estate facile: sentire che il tuo nome è messo in ogni squadra e in ogni posto, dove tu non vuoi andare, non è una cosa bella. Quindi? «Questo è il calcio, ma prima che iniziasse il mercato l’avevo detto: “Voglio rimanere qui. Penso fosse più importante far parlare il campo, anche se fino all’ultimo giorno non si sapeva cosa sarebbe successo. Ma, ripeto, io volevo restare, volevo giocare qui, e continuare così la mia carriera nella Juve. Penso di poter ancora dare tanto, e con l’Inter un po’ s’è visto.

Sono più leggero e molto tranquillo. Ero convinto che con lui avrei iniziato a divertimi, e a lavorare, per dimostrare quello che valgo. Ed è ciò che sto cercando di fare. Hanno diverse maniere di giocare, e si vede. Con Allegri avevamo fatto tante cose, dopodiché credo che Sarri sia un po’ più offensivo. E si vede già che gioca di più. Poi, certo, dovremo vedere cosa succederà durante la stagione». Non ero arrabbiato, anche se dispiace quando succedono quelle cose. Però adesso voglio dimostrare tutto il mio valore: una cosa che devo fare per me stesso, oltre che per la Juve, ovviamente. Stiamo tutti bene, e tutti stiamo segnando, quindi non è facile scegliere: ma è un lavoro che l’allenatore sa fare.

Sa quelli da schierare, di volta in volta. Il gol e’ stato importante, per me e per la squadra, segnare in quel momento, per come arrivavamo alla partita, noi e loro. Loro non avevano mai perso in campionato, e ora l’unica squadra imbattuta in Europa siamo noi: quando si parla della Juve, a volte bisogna avere un po’ di rispetto”.

FONTE: https://www.tuttojuve.com/altre-notizie/dybala-al-corriere-di-torino-bisogna-avere-rispetto-quando-si-parla-della-juve-487963

Lascia un commento